Skip to main content

Come Riparare lo Schermo di un Portatile

Qualche giorno fa, un mio collega mi ha affidato il suo portatile per riparare lo schermo che aveva mandato in frantumi appoggiandoci sopra un server XD. Dato che non è la prima volta che mi viene richiesto questo “servizio”, e che è un problema comune a molte persone (io stesso ho rotto i cristalli liquidi 2 volte ai miei portatili), ho deciso di scrivere una breve guida su come cambiare lo schermo di un portatile.

Premetto che questa è una guida molto generica che spiega i passaggi principali per cambiare lo schermo di un PC portatile. Inoltre prima di cominciare, è bene ricordare che in caso il portatile sia ancora coperto da garanzia nel 99.99999% dei casi seguendo questa guida la perderete.

Fase 1: Cosa vi serve

Smontare i portatili (come qualsiasi altro dispositivo elettronico) può essere un lavoro che va da super semplice al vostro incubo peggiore se a disposizione non avete gli attrezzi giusti. Per smontare la maggior parte dei notebook bastano pochi semplici attrezzi come quelli in foto.

Come Riparare Lo Schermo di un Portatile
Come Riparare Lo Schermo di un Portatile

I tools nella foto sono chiamati spudger e si possono ormai comprare praticamente ovunque, da Amazon ad Ebay a pochi euro, e permettono di rendere il disassemblamento del portatile (e non solo) molto più semplice ed evitare di rovinare eccessivamente la plastica della scocca.

Fase 2: Smontare il Portatile

Per prima cosa, se non avete mai fatto questo lavoro o avete dei dubbi da dove cominciare a smontare il vostro portatile danneggiato, provate a vedere se qualche altro “smanettone” ha già eseguito questo sporco lavoro, documentandolo con foto o meglio ancora video in modo da evitare di danneggiare ulteriormente il vostro dispositivo. Se la ricerca non ha prodotto risultati soddisfacenti, per prima cosa cercate attorno alla cornice del pannello LCD la presenza di viti e assicuratevi di toglierle tutte! State molto attenti in questa fase perchè molto spesso per rendere il portatile più gradevole alla vista queste sono nascoste dietro piccoli pezzi di adesivo( come nella foto).

Come Riparare Lo Schermo di un Portatile
Come Riparare Lo Schermo di un Portatile

Una volta individuate e rimosse tutte le viti potrete procedere con la rimozione della scocca di plastica che copre il retro dell l’LCD. Questa è un’ operazione abbastanza delicata perchè potreste danneggiare sia la plastica sia i componenti presenti nei bordi dello schermo come le antenne del Wi-Fi. Cercate di trovare un “punto di attacco” dove inserire il vostro spudger (solitamente gli angoli sono un buon punto dove iniziare)e procedete lentamente a sganciare la copertura di plastica del pannello.

Come Riparare un Portatile
Come Riparare un Portatile

Se, come nel mio caso state smontando un portatile che aveva anche la funzione touch, state attenti a non flettere troppo il pannello per evitare di danneggiarlo (ovviamente se questo è rimasto integro 😀 ).

Particolare molto importante da tenere in considerazione è che non tutti i portatili si smontano alla stesso modo, infatti in alcuni (come quello in foto), la parte removibile di plastica è il coperchio superiore del PC mentre in altri (specialmente quelli non touch) la parte da rimuovere per poter togliere il display danneggiato è la cornice.

Una volta rimossa la copertura in plastica o alluminio che sia, procedete con il rimuovere il pannello LCD. Per prima cosa scollegate tutti i cavi che cedete e dopodiché iniziate a rimuovere tutte le viti e le placche metalliche che tengono il pannello LCD attaccato alla parte frontale del monitor. Un consiglio spassionato: prima di iniziare fate qualche foto per “salvare” la posizione dei vari cavi e dove vanno inserite le viti, perchè basta un cavo spostato di pochi millimetri o una vite non inserita al posto giusto per non far più chiudere correttamente il coperchio del pannello LCD .

Come Riparare lo Schermo di un Portatile
Come Riparare lo Schermo di un Portatile

Per alcuni PC portatili per rimuovere il display è necessario staccare completamente la parte superiore da quella inferiore rimuovendo le “cerniere” metalliche che tengono assieme le 2 parti del PC.

Fase 3: Cercare il Pannello LCD

Una volta smontato il tutto e rimosso l’ LCD, inizia la parte più difficile: la ricerca  di un pannello sostitutivo. Questa è la fase cruciale perché qui scoprirete se veramente vale la pena sostituire lo schermo del vostro pc portatile o meno. Per prima cosa, evitate di cercare l’LCD sostitutivo attraverso il modello del vostro portatile (ad esempio cercando schermo hp pavilion dv6); questo perchè per ogni portatile esistono diverse versioni del pannello LCD con qualche piccola differenza( come la posizione del connettore video oppure la posizione delle viti che  potrebbero crearvi non pochi problemi in fase di sostituzione).

Come potete vedere nella foto sottostante, il modo corretto di cercare uno schermo sostitutivo è attraverso il codice presente sul retro del pannello (ecco perchè prima di cercare è meglio smontare !) .

Come Riparare lo Schermo di un Portatile
Come Riparare lo Schermo di un Portatile

Se avete qualche dubbio su quale codice utilizzare, “Google is your friend”, infatti basterà inserire un codice alla volta per capire quale sia quello giusto.

Spesso capita che tra i risultati di ricerca non vi appaiano solo i pannelli originali ma anche dei pannelli compatibili con caratteristiche tecniche simili.

In questo caso valutate attentamente cosa fare, infatti i pannelli compatibili spesso sono un ottimo affare. Mi spiego meglio, ad esempio il portatile che vedete nelle foto può essere acquistato usato senza un graffio a poco meno di 200€. Il pannello originale tra costo e spedizione mi sarebbe costato circa 100€ mentre il pannello compatibile (che ho acquistato) mi è costato circa 60€ spedizione compresa e funziona benissimo.

Una cosa importantissima da tenere in considerazione, è il luogo di spedizione  dell’ LCD. Prima di acquistare l’oggetto, verificate che questo si trovi in Europa perchè se arrivasse dalla Cina oltre ai tempi di attesa biblici e le spese di spedizione più la dogana, potrebbero “castigarvi”.

Portatili con schermi touch 

E’ bene che io spenda una parola sui notebook che hanno anche la funzione touch screen. Nel malaugurato caso rompiate non solo l’LCD ma anche il vetro che lo ricopre (che permette di utilizzare la funzione touch), la cosa potrebbe diventare complicata. Infatti non solo rimuovere il vetro e il digitalizer dalla scocca spesso è un lavoro ingrato ma il costo dei componenti da sostituire spesso è molto superiore al valore dell’oggetto che si sta riparando. La soluzione migliore a mio parere (che ho già utilizzato in passato) è quella di valutare se effettivamente il touch screen sia necessario, e in caso di risposta negativa, di procedere alla riparazione sostituendo solo il pannello dello schermo e rimuovendo completamente il vetro rotto senza sostituirlo.

Fase 4: Montare il Pannello LCD

Una volta che il nuovo pannello vi arriva a casa,  controllate che non sia danneggiato mettendolo controluce,  appoggiatelo in seguito sul pannello rimosso in precedenza verificando che il connettore video sia nella stessa posizione del vecchio, e che i buchi per le viti combacino.

Come Riparare Lo Schermo di un Portatile
Come Riparare Lo Schermo di un Portatile

Una volta verificato che sia tutto OK, tutto quello che vi rimane da fare è rimontare il tutto ricordandosi di posizionare cavi , placche e viti nel modo corretto.

Come Riparare Lo Schermo di un Portatile
Come Riparare Lo Schermo di un Portatile

Prima di chiudere completamente il tutto, rimettendo la scocca in plastica verificate il corretto funzionamento del nuovo display  accendendo il portatile tenendolo acceso qualche minuto. Nel caso in cui il nuovo display non dia segni di vita non fatevi prendere dal panico, verificate di aver collegato il cavo video al connettore in modo corretto perchè ,come già successo anche a me, può bastare che questo sia spostato di poco per non far accendere lo schermo del portatile. In caso il test abbia dato esito positivo, potete finire di montare il vostro notebook rimontando i vari pezzi della scocca.

Conclusioni

Spero che questa breve guida vi abbia dato qualche informazione utile in caso dobbiate riparare il vostro PC portatile. Ovviamente come detto all’inizio questo è un tutorial molto generico (ma dalla mia esperienza personale i passaggi principali sono sempre gli stessi) ma come potete capire dalla guida, sostituire il display danneggiato di un pc portatile non è un’ operazione complicata, anzi se siete un po’ pratici di riparazioni è un lavoro che si può fare in una trentina di minuti (occhio a Murphy 😉 ) . Come sempre se avete domande o dubbi i commenti sono aperti a tutti e se questo post ti è piaciuto non dimenticate di condividerlo 🙂 .



Andrea

Andrea

Sono uno studente di ingegneria nel tempo libero mi piace costruire strani marchingegni e fare esperimenti.

2 thoughts to “Come Riparare lo Schermo di un Portatile”

  1. Salve, volevo chiedere un consiglio ho uno schermo di un sony Vaio a cui ho cambiato l’inverter perché non mi accendeva le lampade, ha funzionato per un paio di mesi poi ha smesso nuovamente di funzionare, secondo voi sostituendo tutto lo schermo risolvo? Sembra che ci sia qualcosa che mi brucia l’inverter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *