Nonostante non sia uno che se ne intende di marketing o cose simili ho deciso di scrivere questo post (basandomi sulla mia personale esperienza) sul guadagno online. Sempre più spesso mi capita di vedere sui vari forum di informatica domande del tipo: quanto posso guadagnare con 1000 visite al giorno? oppure quanto posso guadagnare con Adsense ? Come fare soldi online ?

Le risposte a queste domande non sono così ovvie infatti è impossibile saperlo con precisione dal momento che ci sono infinite variabili da tenere in considerazione. Ma chi pone queste domande quello che non capisce  è che fare soldi facendo il blogger ,in Italia sopratutto, è quasi IMPOSSIBILE.

Do you speak english?

Prima di tutto c’è da tenere in considerazione che le persone che parlano italiano nel mondo sono pochissime in confronto alla popolazione mondiale che parla inglese. Secondo Wikipedia nel mondo parlano italiano 83 milioni di persone mentre quelle che parlano inglese sono circa un miliardo.Già questo vi fa capire che scrivendo in italiano il pubblico è molto limitato rispetto a chi scrive in inglese ma c’è di più.  Salvo alcune eccezioni è risaputo che generalmente gli advertisers di lingua inglese pagano di più rispetto a quelli italiani.Un sito inglese con le stesse visite di uno italiano è molto facile che faccia più soldi del suo compare italiano.

Sistema..Maledetto Sistema! 🙁

Un altro fattore da tenere in considerazione è  che solitamente chi fa le domande elencate all’inizio, molto spesso crea il classico blog MFA (made for Adsense) che nel 90% dei casi si traduce in spazzatura e questo non lo dico per offendere le altre persone con un blog, ma chi crea un sito MFA solitamente è convinto che con poco lavoro si possano fare i miliardi e queste persone si possono classificare in 2 categorie: chi copia e chi cerca di “fregare il sistema”. I primi sono quelli che solitamente prendono articoli da altri siti scopiazzando allegramente parola per parola magari cambiando qualcosa qua e la e a volte poco furbamente fanno direttamente copia e incolla sul loro sito riempito di banner sperando che qualcuno lo visiti, cosa che magari può succedere , ma che dura poco solitamente fino a quando Google se ne accorge e vi penalizza talmente tanto da farvi sparire magicamente da internet.

La seconda categoria invece sono coloro che utilizzano tecniche blackhat (come ad esempio i bot) per aumentare le visite al loro sito, che generalmente consiste in un landing page  farcita di banner e pop up, in questo caso è molto facile perdere un sacco di tempo  infatti quasi sicuramente se utilizzate questa tecnica verrete bannati dai programmi pubblicitari perdendo i soldi che avevate ingiustamente guadagnato.

Avidità

Se casualmente fate parte di quelle persone che creano un blog per fare soldi ma con un minimo di testa scrivendo gli articoli con il vostro cervello, per il vostro bene evitate la pubblicità invasiva anzi non mettete pubblicità sul vostro blog almeno all’inizio, e vi posso dare almeno 3 buone ragioni per non farlo:

1) Dopo aver inserito la pubblicità sul sito come Adsense prima o poi sarete colpiti dalla mania dell’ F5 sulla pagina dei guadagni di Adsense e  questo porta via via a focalizzarsi sempre di più sui guadagni e non sulla qualità.

2) Con la pubblicità invasiva irriterete gli utenti portandoli a considerarvi un sito spam con pubblicità fastidiosa ed inizieranno ad usare plug-in come ADBlock (questo lo dico da assiduo utilizzatore di questo plug-in). Quando visito un sito nuovo è mia pratica disattivarlo e vedere quanto la pubblicità è fastidiosa e quanto è buono il sito, se è di buona qualità e non ha una pubblicità che ogni 2 secondi apre pop up o finestre a caso lo aggiungo alla white list perchè considero giusto aiutare blog e siti di qualità mentre se è misero o con pubblicità onnipresente attivo ADBlock e su quel sito non vedrò mai più la pubblicità.

3)Quando vi accorgerete che fare soldi non è cosi semplice vi colpirà la depressione del blogger e non sarete più invogliati a scrivere.

E queste sono solo 3 ragioni ma potrei elencarne molte altre . Come già detto se create un blog per fare soldi difficilmente eviterete di mettere la pubblicità

Guadagno 900€ all’ ora e vivo ai Caraibi

Quante volte ho letto frasi simili a queste, di persone che si spacciavano per super esperti nel campo del guadagno online che millantavano di fare carriole piene di €uro  quando in realtà sapevano molto meno di mia nonna e il loro unico scopo era vendervi il loro ebook oppure farvi iscrivere a qualche programma di affiliazione. Non fatevi fregare da queste persone, passate oltre!.

Non vendete le vostre natiche per pochi euro

Se avete un sito con un minimo di successo prima o poi vi contatterà qualcuno di qualche azienda, sopratutto se siete un sito di nicchia, cercando di convincervi che i loro prodotti sono sensazionali e bla bla bla. Molto spesso vi offriranno miseri compensi come 20 euro oppure l’accesso al download gratuito in caso di software per avere una recensione o un parere positivo su ciò che l’azienda crea. O MIO DIO NO! non lasciatevi tentare dai soldi facili prima di tutto se dovete farlo non fatelo gratis ma date un valore al vostro tempo,  SIATE ONESTI se venite pagati per recensire un prodotto e il prodotto fa schifo DITELO! Non abbiate paura di dire quello che pensate veramente solo perché poi magari quello sponsor non vorrà più darvi qualche spicciolo, piuttosto fate presente al suddetto  prima che vi mandi oggetti ecc che in caso non sarete soddisfatti dei loro prodotti lo scriverete. Questo lo dico perché ormai è noto anche ai sassi che molti blogger vengono pagati per recensire positivamente gadget,console,giochi e così via anche di infima qualità e questo io lo considero un insulto agli utenti. Pensate ad esempio se un azienda di telefoni vi pagasse per recensire un cellulare pessimo dal prezzo eccessivo e vi pagasse 1000€ e i vostri utenti invogliati a comprare dalla vostra recensione dopo l’acquisto si trovassero tra le loro mani un telefono orribile. Questo può causare una perdita di utenti ed essere considerati una fonte poco affidabile che si può tradurre in una perdita consistente dei soldi che vi stanno tanto a cuore, per non parlare se si venisse a sapere che siete stati pagati per dire falsità. So che i soldi fanno gola sopratutto a chi non li ha (come il povero studente che sta scrivendo questo articolo xD) ma io non riuscirei mai a scrivere bene di una cosa sapendo che fa schifo per nessuna cifra.

Ma allora come guadagno con internet?

Ancora con questa domanda? la vera domanda è COME POSSO RENDERE INTERNET UN POSTO MIGLIORE?. Questa è la vera domanda, internet è fantastico permette a tutti di condividere esperienze e idee con il mondo intero, se siete appassionati di cucina e volete condividere con il mondo la vostra passione per gli spaghetti fatelo, fregatevene del fatto che esistono già migliaia di blog di cucina in tutte le salse anche se le vostre ricetta aiutano un solo utente siate  felici e sopratutto non montatevi la testa comprando server dedicati da 100€ al mese o simili, per cominciare basta e avanza comprarvi un dominio da pochi euro all’anno e poi utilizzare Google Blogger. Quando io e la mia morosa abbiamo aperto questo blog, ormai quasi un anno fa, non avevo soldi per pagarmi l’hosting e con i pochi euro che avevo sulla Paypal mi sono comprato un dominio  e registrato un blog su Google Blogger ,  non avevo pretese di nessun tipo ne il mio scopo era quello di fare i miliardi con Adsense, l’unico scopo era scrivere  ciò che mi piaceva e di condividere uno dei miei tanti hobby con lei e basta. Inoltre ricordatevi che per fare i blogger hobby o non hobby serve un duro lavoro, ogni articolo che leggete in questo blog è frutto di almeno un paio di ore di lavoro tra ricerche, scrittura da parte mia e correzioni delle bestialità grammaticali che scrivo da parte della mia morosa :D.Focalizzatevi sempre sulla qualità e sull’originalità, se qualcuno ha già scritto l’articolo che volevate scrivere non buttatevi giù cercate di trovare che cosa manca all’ articolo e concentratevi su quello. Alla fine anche se non farete soldi sarete soddisfatti del vostro lavoro e con il tempo potreste anche ricavare qualche euro ma in quel caso non montatevi la testa!. Di recente ho inserito i banner pubblicitari di Amazon ma lo scopo non e fare soldi infatti sono solo un esperimento se vi danno fastidio vi consiglio di usare Adblock.

Probabilmente ho divagato ma questo articolo anche se non è il mio campo  mi sta a cuore perché un sacco di persone vengono illuse da leggende metropolitane sul guadagnare online, persone che magari vedono il facile guadagno online come una soluzione ai loro problemi di soldi perché senza lavoro a causa della crisi; la realtà è ben un’ altra.

Published by Andrea

Sono uno studente di ingegneria nel tempo libero mi piace costruire strani marchingegni e fare esperimenti.

Join the Conversation

  1. Avatar
  2. Andrea
  3. Avatar
  4. Avatar
  5. Avatar
  6. Avatar

12 Comments

  1. Impossibile darti torto. Ogni volta che leggo un tuo post aumenta la stima nei tuoi confronti… 😉

    Hai spiegato in modo semplice e senza mezzi termini le illusioni di tanti niubbi improvvisati blogger per “fare soldi” e il bassissimo livello di qualità dei contenuti da loro prodotti. Tanto di cappello!

  2. Sono entrato nel tuo sito da poche ore e mi sono praticamente già innamorato di come scrivi.
    Ho aperto un blog pochi giorni fa che tratta di smartphone e tablet e tutte quello che ho letto è vero al 100%!
    Continua così, complimenti!!!!

  3. Bell’articolo Andrea, complimenti.
    Hai confermato la stessa idea che avevo sull’argomento. Mondo difficile quello dei blogger…anch’io ho iniziato e continuo a scrivere per pura passione.
    Non posso negare che mi abbia portato molti nuovi contatti e belle esperienze di viaggio, ma per il momento nessun guadagno. Ad ogni modo la passione continua e chissà che neanche troppo consapevolmente porti a qualcosa di inaspettato. 😉
    In bocca al lupo per tutto!!

    1. Penso che le persone debbano essere libere di decidere se “supportare” i siti che visitano o meno.Personalmente preferisco che la gente che visita il mio sito sia felice piuttosto che assillarla con pubblicità di ogni tipo come molti siti (anche famosi) fanno.

      1. Io lo usavo sempre adblock ovunque.
        Da un po’ di tempo ho iniziato a mettere in whitelist i blog che mi danno informazioni utili e non che cercano di rubarmi tweet, click e like…

        1. Esattamente come dovrebbero fare tutti….Anche perchè non è raro che siti di bassa qualità contengano pubblicità di bassa qualità utilizzata per diffondere malware

  4. Ebbene lo ammetto: pure io ero caduto, inizialmente, nella trappola di Adsense e simili.

    Poi, però, ho fatto due conti e ho notato che ci sono metodi più pratici per guadagnare online che scrivere come un pazzo furioso e qualsiasi cosa (ad esempio, ho coltivato – e coltivo – il mio portfolio di immagini microstock che fa guadagnare più della pubblicità) e ho puntato su quelli.

    Risultato: ho eliminato tutta la pubblicità di qualsiasi programma e ho optato per promuovere me stesso.
    Vivo meglio, sono più rilassato e determinato e curo i miei progetti con più serenità.

    Anziché scrivere decine di post alla settimana, ne scrivo solo uno o due alla settimana (a seconda del blog, gestendone quattro), ma scrivo perché mi va di farlo e non perché penso “se non scrivo nessuno clicca sulla pubblicità”.

    Comunque vorrei dire, a chi leggerà e commenterà dopo di me, che si può guadagnare online, ma si deve faticare, sputare sangue e impegnarsi molto e che questi sistemi pubblicitari sono specchietti per le allodole.

    E comunque: Dio bendica Adblock 😉

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *